L’influenza degli influencer: un gioco di parole anche attraverso la tecnica pubblicitaria

Le teorie del marketing conversazionale sembrano obbligare i brand ad un dialogo costante con clienti: se i mercati sono conversazioni, le aziende incapaci di comunicare sono destinate a fallire.

Ecco che oggi allora non parliamo più di comunicazione tradizionale vis-à-vis con il cliente. Oggi la comunicazione è social: legata agli strumenti che ci fornisce il web e utilizzata dalle grandi aziende per fare pubblicità dei loro prodotti o servizi. La comunicazione mass-mediale esalta il valore della community, della conversazione e delle persone.

E’ così che nascono gli influencer.
Arrivano e spazzano via la comunicazione tradizionale.

Cos’è esattamente questa figura? L’ influencer è una persona attenta all’attualità, considerata credibile e autorevole in materia di trend e gusti, che esprime spesso un’opinione articolata. E’ un individuo che esercita un’influenza notevole sui potenziali consumatori. Nei social network, ad esempio, collabora con i blogger, scrive editoriali e collabora a discussioni aumentando l’engagement, ovvero il grado di condivisione attorno ad un prodotto o una tendenza.

Attraverso queste figure i marketer hanno probabilmente trovato la via giusta per dar voce al loro mercato. Ma ci sono motivi curiosi per considerare la loro capacità di influenzare la comunicazione attuale dei brand.

Innanzitutto, le persone credono alle persone, non alla pubblicità.

E’ lo stesso principio della campagna Life on Board di Volvo, un esempio di influencer-web-marketing : quattordici persone sconosciute tra loro, ognuna proveniente da diverso un background, sono state accoppiate e messe in sette diverse Volvo. Le tipologie di personaggi erano variegate: da un astronauta ad una visual artist, fino alla surfista americana Bethany Hamilton sopravvissuta ad un attacco di squalo. Il risultato sono state sette interessanti conversazioni in giro per il mondo su temi diversi.

Dunque, il concetto è chiaro: è da un po’ che si spinge sul valore delle persone, sulla loro storia, sul lato umano, per promuovere prodotti. Gli influencer generano l’interesse attorno all’iniziativa partendo dal loro gruppo di seguaci. Il tutto ovviamente va esplicitato perché deve essere chiaro che si tratta di operazioni di marketing.

[fonte marketing-ippogrifo.com]


Questo post è stato inserito
venerdì 27 aprile, 2012 alle 12:01 e appartiene alla categoria Comunicazione, Marketing, Social Networks.

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *