Vyclone, il nuovo fenomeno dopo Instagram?

L’applicazione ideata da un ex musicista inglese riesce a editare un video utilizzando immagini girate da utenti differenti nello stesso luogo. E promette di correre dietro a Instagram ed ai suoi 15 milioni di utenti.

Si chiama Vyclone e per adesso è disponibile solo per iPhone e iPad. Ma l’idea è innovativa, e la tecnologia che c’è dietro è sorprendente. L’applicazione è capace di editare in automatico un video “incollando” insieme immagini girate dagli smartphone di utenti diversi. Per farlo Vyclone localizza gli utenti e monta rapidamente i video con quelli girati nella stessa location. Una volta creata una versione, arricchita da differenti angolazioni e punti di vista, il video può essere facilmente condiviso sulle principali piattaforme social.

L’esempio che Business Insider ha scelto per spiegare il funzionamento di Vyclone è quello di un concerto. Lo spunto non è casuale, visto che il co-fondatore della startup che ha prodotto l’app è un musicista inglese, il cantante della band Fiction Plane. Due anni fa Joe Sumner si rese conto delle migliaia di video caricati su YouTube all’indomani di un concerto e dell’impossibilità di legarli in qualche modo l’uno all’altro, in modo da ottenere una molteplicità di punti di osservazione diversi.

Il sistema può montare insieme fino a 4 video girati all’interno di un raggio di circa 30 metri. Tenendo conto con precisione dei tempi di registrazione il software riesce a restituire un video piuttosto omogeneo anche dal punto di vista del sonoro. Così come succede per Storify, quando il video è pronto agli utenti coinvolti nella registrazione viene inviata una notifica. Non è solo la registrazione ad essere social, ogni volta che un video è stato montato dal softaware può essere modificato infinite volte dagli utenti.

Sumner ha intuito velocemente le potenzialità di uno strumento del genere, non solo per il mondo degli eventi musicali ma anche per quelli sportivi e per il mondo del giornalismo partecipativo. Per questo si è spostato in California per ottenere un prototipo. Uno dei primi a credere nel suo progetto è stato il manager di Lady Gaga, Guy Oseary, che gestisce un fondo di investimento insieme all’attore e produttore Ashton Kutcher. Il parere di Kutcher, che ha individuato Vyclone come un possibile game changer nel mercato delle applicazioni, è bastato a dare la benedizione alla nuova avventura del cantante dei Fiction Plane, che oggi dirige una società con 13 dipendenti.

[fonte liquida.it]


Questo post è stato inserito
lunedì 23 luglio, 2012 alle 10:30 e appartiene alla categoria Internet, Marketing, Social Networks.
Puoi seguire le risposte con RSS 2.0.

Puoi lasciare un commento, oppure un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento





PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *